L’importanza di un sito responsive

Il traffico internet generato da smarthphone e tablet è ormai totalmente paragonabile a quello generato da PC, da una statistica Audiweb del novembre 2015 risulta che

La total digital audience del mese di novembre 2015 è rappresentata da 28.8 milioni di utenti unici, il 52,2% degli italiani dai 2 anni in su, online per 45 ore e 23 minuti per persona.
Nel giorno medio sono stati 22.2 milioni gli italiani online, 18.4 milioni da device mobili (smartphone e tablet) e 12.2 milioni da desktop.

A conferma di questo trend riportiamo un altro importante dato  citato sulle pagine di corcom sui trend di vendita
dei personal computer

L’avanzata degli smartphone e dei tablet mette in seria difficoltà il mercato mondiale dei Pc, che nel 2015 ha toccato il livello più basso dal 2007, con un calo, secondo Idc, del 10,4% rispetto all’anno precedente, per la prima volta in cifra doppia. La perdita peggiore finora era stata quella del 2003, con un -9,8%. Lo scorso anno sono state vendute in totale 276,2 milioni di unità, contro i 270,5 di nove anni fa.

Questi due trend ci mostrano quanto è importante per un professionista avere un sito responsive in grado di adattarsi alle diverse piattaforme che ormai popolano il mercato elettronico.
Per chi inoltre fa del web un canale di vendita del proprio prodotto è fondamentale ricordare che la maggior parte degli acquisti di inpulso provengono proprio dalle piattaforme mobili, magari mentre l’acquirente confronta il medesimo prodotto in un negozio fisico.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo!